Kos, un'isola paradisiaca


Situata nel Mar Egeo tra le isole di Kalymnos e Nysiros, l’Isola di Kos è la terza isola più grande del Dodecaneso e la seconda più popolare, ovviamente dopo Rodi.

Con i suoi 112 chilometri di spiagge sabbiose, il turismo a Kos è la principale attività produttiva dell'isola, anche se buona parte delle persone vive grazie all'agricoltura coltivando soprattutto mais, pomodori, grano, olive, mandorle, fichi e uva.

L’Isola di Kos gode di un affascinante territorio, caratterizzato da alte catene montuose a fianco a spettacolari coste che regalando ad ogni suo visitatore una fantastica atmosfera. Anche le isole di Kalymnos e Kappari godono di questa tipologia territoriale, così come le circostanti isole minori e l’isola vulcanica di Nisyros.

Kos la si può raggiungere esclusivamente in traghetto o aereo, specialmente con le compagnie low cost come Ryanair o con le compagnie aeree greche dell'Egeo e Olimpico; alcuni Voli Charter raggiungono l’isola nei mesi estivi.

L’aeroporto di Kos è collocato dalla parte opposta di Kos Town, ma grazie agli efficienti mezzi di trasporto pubblici, con 3.20 euro a persona, in circa 30 minuti si raggiunge il centro.

Kos non è una città molto espansiva, perciò, cercare una sistemazione nei luoghi limitrofi è la mossa giusta. Grazie a tutti i vari portali di prenotazione online, si può trovare l’offerta migliore in ogni momento. Fra le migliori strutture turistiche spicca l’Hotel Triton presso Kos Town, ottimo per ogni spostamento ed ogni escursione giornaliera.

L’isola trasmette la sua storia ad ogni angolo: partendo da Kos Town, non può mancare un'accurata visita al Kastro del 13° secolo; alla Fortezza dei Cavalieri di San Giovanni (un’imponente castello che ancora oggi domina tutta la città, all'interno del quale si gode di una magnifica vista sulla vicina costa Turca e sul limpido mare sottostante); e dalla Moschea di Gazi HassanPasha, del 1786.



Oltre a tanta cultura, Kos spicca anche per la sua natura incontaminata, resa unica da grandiosi paesaggi balneari. Appena al di fuori di Kos Town nasce una delle spiagge più belle di tutta l’isola, ovvero Paradise Beach, raggiungibile sempre in autobus in circa 45 minuti dal centro.

Per visitare al meglio tutta l’isola, c'è il bisogno di un mezzo di trasporto, come biciclette, ciclomotori, scooter, motocicli e automobili, ovviamente il tutto se non si desidera spostarsi in autobus. La velocità massima nei centri abitati è di 50 km/h, su strade di campagna 90 km/h.

Per assaporare tutti i piatti tipici della zona, ci si deve recare verso il porto di Kos Town, dove sono collocate le migliori taverne locali che offrono a prezzi modici pesce fresco di giornata.

La stagione estiva a Kos comincia da maggio a ottobre. Al di fuori di questo periodo, molti ristoranti ed alberghi chiudono.

A maggio l'acqua potrebbe essere un po' fredda per nuotare, ma la natura circostante è al suo apice, con fantastici fiori appena sbocciati ovunque. A luglio e agosto la temperatura si eleva ben oltre i 30 gradi: un clima grandioso per una vacanza al sole e in pieno relax.

0 commenti: