Il volto asiatico di Istanbul


Ciò che rende "la città dei due continenti" una meta molto amata dai turisti è la sua capacità di racchiudere al suo interno diversi microcosmi. Occidente e oriente, antico e moderno, metropoli e villaggi compongono, infatti, quel grande e complesso affresco chiamato Istanbul. Ve lo diciamo subito: non vi basterà un breve soggiorno a scoprire tutto il fascino della capitale turca, ma un weekend è perfetto per rompere il ghiaccio e innamorarvi follemente. Individuate, dunque, nei siti di viaggio l’offerta giusta per volo e hotel, cerchiate un fine settimana sul calendario e preparatevi a vivere un city break che non dimenticherete tanto facilmente.

Passando in rassegna le guide su Istanbul, troverete sicuramente molte informazioni sulle zone più battute dai viaggiatori, a cominciare dalla splendida Sultanahmet, ma forse non incontrerete altrettante indicazioni sui quartieri asiatici della città. E’ questo un vero peccato perché il volto asiatico della capitale turca merita sicuramente una parte della propria permanenza a Istanbul.

Per conoscere la Istanbul asiatica potete concentrare il vostro itinerario sui tre quartieri più significativi, Üsküdar, Kuzguncuk e Kadıköy. Il primo è un quartiere storicamente residenziale e, nonostante sia densamente popolato, si colora di verde grazie ai numerosi parchi, alle colline Çamlıca e al tratto sulla riva del Bosforo. Inoltre, Üsküdar conserva moltissimi palazzi antichi e più di 180 moschee, molte delle quali sono antiche costruzioni ottomane, come l’enorme Mihrimah Sultan e la più piccola Şemsi Pascià, entrambi risalenti al XVI secolo.

Non molto lontano da Üsküdar incontrate Kuzguncuk, suggestivo villaggio di pescatori, amatissimo dagli artisti. Kuzguncuk ha visto, nei secoli, una forte presenza ebraica, greca e armena: per questo, non stupitevi se vi imbattete in una chiesa ortodossa ubicata in prossimità di una sinagoga, oppure in una chiesa armena adiacente a una moschea. Esploratelo e ammirate, inoltre, la pace delle sue case di legno immerse nel verde degli alberi.

Infine, non tornate al vostro hotel a Istanbul senza prima aver visitato l’antichissimo Kadıköy, che da quartiere esclusivo per le fasce più ricche della società si trasformò, a cominciare dal XIX secolo, in una delle zone più cosmopolite della città. Oggi, Kadıköy è un’area moderna, caratterizzata da diversi stili architettonici e capace di passare da centri commerciali e boutique di alta moda a mercati popolari, come il mercato centrale.

0 commenti: